Ferite del pesce

In vasca di quarantena si alza la temperatura di un grado all’ora per un massimo di tre gradi. Essendo una ferita viva per il momento i rimedi da usare:

  • blu di metilene: si prepara una soluzione di base sciogliendo 1 grammo su 1 litro d’acqua poi di questa soluzione si usa 50 ml ogni 100 litri (fonte Dietter Untergasser);
  • Dessamor: Per quanto riguarda questo rimedio posso dire di averlo usato con successo. Vi basterà seguire le indicazione su cui voglio sottolineare un particolare: Nel bugiardino si raccomanda di spegnere il filtro o di togliere il materiale filtrante. Questo ovviamente non è possibile perché dopo il tempo previsto per la cura questo sarà da buttare e i pesci saranno tutti morti. Il senso dell’indicazione è quello di togliere i materiali filtranti e conservarli in maniera adeguata. Quindi è possibile inserire cannolicchi e spugne (se filtro interno) in un secchio movimentato da un aeratore oppure in una vaschetta preparata ad hoc che consenta una normale funzionamento. Se si tratta di un filtro esterno questo si stacca e si mette a lavorare altrove. Resta il fatto che nella vasca da curare l’acqua deve pur sempre essere cambiata regolarmente e spesso. Personalmente non posso che invitarvi a seguire le indicazioni ma per la mia esperienza si può benissimo lasciare il filtro in funzione,  facendo attenzione alle piante e ai gasteropodi che andranno trasferiti altrove. Alla fine della cura basterà inserire del carbone attivo.
  • Betadine: pescare il pesce e con un cotton fioc applicarlo sulla ferita senza esagerare, non toccando le branchie, ripetendo il procedimento per qualche giorno.   

Tutti questi rimedi non curano  la ferita ma evitano le infezioni. Si dovesse  notare una specie dell’ovatta allora vuol dire che c’è una micotica. Con la presenza di funghi la soluzione del dessamor  è più appropriata

Compra i prodotti direttamente sugli store più conosciuti

Dessamor – compralo su ebay

Blu di metilene – compralo su ebay

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento